Laser prostatite cronica

Laser prostatico: i vantaggi rispetto alle tecniche tradizionali

Ascesso di trattamento della prostata

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da laser prostatite cronica punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra laser prostatite cronica [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. La radiazione laser a bassa intensità LLLI è stata utilizzata in medicina dal e da allora questo metodo di esposizione sfaccettato altamente efficace ha trovato un'applicazione insolitamente ampia. Numerose opere domestiche e straniere mostrano un marcato effetto analgesico di LILI, effetti anti-infiammatori e antiossidanti.

La terapia laser ha un'azione bioenergetica stimolante, immunocorrettifica, desensibilizzante, stimola i processi riparativi, migliora la microcircolazione, porta ad una riduzione dell'edema dei tessuti. Vengono descritti gli effetti ipotensivi e diuretici degli effetti LILS, neurolettici e di disintossicazione.

NILI riduce la perdita di proteine nelle urine, previene l'eccessiva cicatrizzazione. Laser prostatite cronica importante è il fenomeno del post-effetto di NLI, che assicura un prolungamento dell'effetto di 1, mesi dopo la fine del corso di laserterapia. Allo stesso tempo, è stato dimostrato che l'effetto di NLI in modalità continua in dosi adeguate non ha un effetto dannoso sui tessuti degli organi, sebbene l'informazione sui laser pulsati sia contraddittoria.

MA Berglezov et al. Gli autori ritenevano che il meccanismo di implementazione di NLLI e la specificità della sua azione dovessero essere considerati a diversi livelli dell'intero organismo: subcellulare, cellulare, tissutale, sistemico, organismo. Azione specifica della radiazione laser è determinato dall'effetto sul link patogenesi operativa processi di recupero quindi eseguire geneticamente determinate sanogenesis. Con laser prostatite cronica parametri, NLI agisce come un irritante, che induce una reazione di adattamento non specifica.

Laser prostatite cronica questo caso, la sua realizzazione viene effettuata indirettamente attraverso i meccanismi centrali della regolazione. VI Yeliseyenko et al. Sotto l'influenza di LLLT si verifica anche un cambiamento delle proprietà conformazionali di emoglobina con il suo passaggio da deossi a oksiformu in cui il suo collegamento con l'ossigeno diventa instabile, che facilita il passaggio di quest'ultimo nel tessuto.

Un respiratore originale, o, nella terminologia di altri autori, si sviluppa una "esplosione" di ossigeno che porta a laser prostatite cronica di tutti i sistemi enzimatici dei tessuti laser prostatite cronica.

Attivazione del microcircolo, e quindi i processi essudativi dopo la prima sessione di trattamento laser RT porta ad un peggioramento delle manifestazioni cliniche di vari processi patologici.

Tuttavia, dopo la terza sessione di laserterapia riduzione avviene fase essudativa dell'infiammazione e l'attivazione di elementi cellulari del sistema dei fagociti mononucleari, provocando l'inizio della fase proliferativa di infiammazione attiva con formazione di tessuto di granulazione nella zona di nidus patologico.

L'autore ha trovato che gli effetti della fascia rossa LLLT sul tessuto direttamente essere irradiati, a spese della sua risonanza adsorbimento specifica membrana fotoaccettore tra enzimi gemosoderzhaschih - catalasi. Come risultato del micro-riscaldamento dei tessuti, la struttura lipidica delle membrane laser prostatite cronica cambia, creando una base fisico-chimica per la formazione di reazioni non specifiche dei tessuti irradiati e l'organismo nel suo complesso.

L'effetto terapeutico di LILI si realizza grazie ai processi locali che si verificano nei tessuti che assorbono l'energia della radiazione, principalmente - l'attivazione della dinamica emodinamica regionale. Sotto l'influenza della LIL compresa nelle zone riflessogeneil contenuto di sostanze biologicamente attive nei tessuti e nei cambiamenti del sangue, che porta a un cambiamento nel mediatore e nei legami endocrini della regolazione umorale. Ripristinando il sistema simpatico-surrenale e il processo patologico surrenale funzione glucocorticoidi oppressi, è possibile indebolire l'attività del processo infiammatorio, stimolare trofismo del tessuto, coordinare regolazione del laser prostatite cronica vascolare.

GR Mostovnikovaisoavt. L'effetto protettivo dell'ossigeno molecolare è dovuto alla sua partecipazione alla formazione di legami deboli responsabili del mantenimento della struttura spaziale delle biomolecole.

La formazione laser prostatite cronica complessi laser prostatite cronica equilibrio di ossigeno molecolare con biomolecole è indicata da un cambiamento nelle caratteristiche spettrale-luminescenti. Secondo il parere di R. Mavlyan-Khojayev e coautori. C'è un riarrangiamento ultrastrutturale delle cellule, che parla laser prostatite cronica delle loro funzioni specifiche.

Il volume del reticolo endoplasmatico e del complesso di Golgi dei fibroblasti aumenta, aumenta la formazione di collagene. L'attività laser prostatite cronica cattura dei fagociti da parte di microrganismi laser prostatite cronica prodotti del catabolismo aumenta, il laser prostatite cronica di fagosomi e formazioni simili al lisosoma aumenta nel citoplasma.

Nei mastociti, negli eosinofili e laser prostatite cronica plasmacellule, vi è un aumento della secrezione e un aumento delle strutture intracellulari associate all'eterosintesi. YI Greenstein nel meccanismo di effetti biologici e terapeutici di bassa intensità endovascolare laser osservato seguenti fattori: inibizione giperlipoperoksidatsii, l'attivazione di enzimi antiossidanti, che porta al ripristino della condizione morfologica e funzionale delle membrane biologiche.

Miglioramento significativo del microcircolo è osservato principalmente migliorando la capacità dei globuli rossi deformanti, anticoagulazione moderata, e l'effetto modulante sul tono delle arteriole e venule. GE Brill et al. Poiché il nucleolo è il sito della sintesi dell'RNA, l'aumento dell'attività funzionale dell'organizzatore nucleolare crea i prerequisiti per aumentare la biosintesi delle proteine nella cellula. È noto che i mastociti sono importanti regolatori del metabolismo dei tessuti e dell'omeostasi microcircolatoria grazie alla capacità di sintetizzare, immagazzinare e rilasciare sostanze biologicamente attive nell'ambiente.

ECC Romanova e G. Brill ha scoperto che l'esposizione alla radiazione laser He-Ne durante la formazione di una risposta allo stress ha un effetto stabilizzante sui mastociti, impedendo la loro degranulazione e il rilascio di sostanze biologicamente attive. VF Novikov assunse la sensibilità dispersa della cellula animale all'effetto dell'energia luminosa. L'autore ritiene che i tentativi di cercare uno specifico accettore morfologico di luce siano inconcludenti.

La generalità delle caratteristiche delle risposte funzionali delle cellule vegetali e animali alla laser prostatite cronica luminosa con una lunghezza d'onda specifica fa presumere che ci sia un "anemocromo" nella cellula animale. Riassumendo, si deve rilevare opinioni contrastanti di ricercatori sul meccanismo d'azione di LLLT, che indica una mancanza di conoscenza accurata del meccanismo allo stadio attuale di sviluppo della scienza.

Tuttavia, l'uso empirico della terapia laser ha dimostrato questo metodo in molte aree della medicina. Laser prostatite cronica terapia laser è anche ampiamente usata in urologia. Viene descritto l'irradiazione laser prostatite cronica, transcutanea ed extracorporea del laser He-Ne da parte di pazienti urologici. Allo stesso tempo, i pazienti avevano riduzione di laser prostatite cronica, antipsicotici e effetti analgesici, riducendo indice di leucociti di intossicazione, riduzione di molecole centrali nel sangue e un aumento della loro concentrazione nelle urine, che indica un aumento della ripartizione dei reni e ridurre l'intossicazione.

È stato fissato un effetto ipoproteinurico distinto, effetto immunomodulante e biostimolante della terapia laser Avdoshin VP, Andryukhin MI, IM Korochkin et al. Nei pazienti con forme nefrosiche e nefrosiche di nefrite nel trattamento con laser He-Ne, sono stati osservati effetti clinici ipotensivi e diuretici, nonché un aumento dell'attività fibrinolitica. La radiazione laser He-Ne ha permesso di superare la refrattarietà alla precedente terapia patogenetica glucocorticoidi, farmaci citostatici, ipotensivi e diuretici.

OBLoran et al. VE Rodoman et al. La terapia laser favorisce il prolungamento dell'azione dei farmaci e il loro potenziamento. Buoni laser prostatite cronica sono stati ottenuti da M. Arbuliev e G. Osmanovutilizzando la terapia laser in pazienti con pielonefrite purulenta, irradiando il rene durante l'intervento chirurgico, irradiando il bacino attraverso la nefrostomia e usando la puntura laser.

AG Murzin et al. La radiazione laser con una lunghezza d'onda di nm e una potenza di 40 mW in modalità continua ha stimolato il tono e la peristalsi del bacino.

Sotto la laser prostatite cronica degli autori ci sono stati 58 pazienti con ureterolitiasi e 49 pazienti con pieloectasia. L'impatto del fascio laser modulato in ampiezza sulla zona riflessa accompagnata da una riduzione del dolore nella regione lombare, aumento bacino tono e dell'uretere, riduzione deflusso del rene otturati e graduale concrezioni migrazione. OD Nikitin e Yu. Sinishin ha usato l'irradiazione laser intravascolare del sangue nella terapia della pielonefrite calcificata.

Ampiamente usato come He-Ne e laser a infrarossi laser prostatite cronica trattamento delle malattie infiammatorie degli organi genitali maschili orcoididimite e prostatitee utilizza l'irradiazione sia esterna che rettale e uretrale. Esiste un effetto analgesico rapido e persistente, la normalizzazione dei parametri reografici della prostata, la cessazione della disuria, il miglioramento della funzione copulatoria. La regressione del processo infiammatorio e l'accelerazione della riparazione hanno permesso di ridurre la durata della degenza dei pazienti in ospedale di oltre 2 volte.

L'effetto immunostimolante del LILI, applicato localmente, ha portato ad un buon effetto clinico della terapia laser nell'herpes genitale e nel periodo postoperatorio in pazienti con pielonefrite purulenta acuta. Sh Altynbaev e N. Kerimova ha usato la terapia laser nel complesso trattamento della prostatite cronica con spermatogenesi compromessa.

Gli autori hanno utilizzato un laser con una lunghezza d'onda di 0,89 micron, con una frequenza di ripetizione di Hz, un'esposizione di minuti sfortunatamente, non è indicata la potenza della radiazione. Irradiazione laser prostatite cronica alternata con esposizione alla sinfisi, all'ano e alla radice del pene su base giornaliera per giorni. Gli autori osservano che i risultati immediati sono peggiori di quelli remoti dopo 2 mesi e lo spiegano con l'effetto del post-effetto.

LL Reznikov et al. Gli autori hanno spiegato il meccanismo di azione nel modo seguente. Dopo i depositi duri prima terapia laser sessioni parietale illustrativo processo vaginale laser prostatite cronica essudato in strati situate direttamente laser prostatite cronica il mesotelio, le zone infiltrate del guscio sono delimitate potente albero leucociti. Laser terapia nel trattamento di pazienti BPH complicata da malattie infiammatorie del tratto urinario inferiore applicati prima operazione rettale o dopo prostatectomia letto irradiazione adenoma e spazio retropubico ha permesso di ridurre l'incidenza di complicanze 2 volte.

Il laser He-Ne si è dimostrato efficace nel trattamento delle patologie del tratto urinario superiore e inferiore. Bacino di irraggiamento e la mucosa dell'uretere ante e retrograda aiuta a migliorare urodinamica, risoluzione ureterale stenosi. Contro e dopo la terapia laser, l'effetto dei farmaci antibatterici e anti-infiammatori è drammaticamente aumentato. C'è stata una significativa diminuzione della laser prostatite cronica delle recidive.

Laser prostatite cronica Al-Shoukri et al. Nella fase acuta è stata utilizzata la frequenza di Hz, quando la sindrome del dolore si è attenuata, è stata ridotta a 80 Hz. La durata dell'irradiazione è di minuti, sedute per corso. Gli autori hanno notato una diminuzione della disuria, delle misure igieniche delle urine e di un quadro cistoscopico positivo. Reznikov et al. L'effetto di LIL sul tessuto cicatriziale contribuisce al riassorbimento graduale delle cicatrici, alla riduzione della loro rigidità dovuta all'attivazione delle reazioni enzimatiche.

Gli autori hanno irradiato le stenosi dell'uretra con il successivo bougie e hanno ricevuto un recupero di pervietà in sedute. L'effetto del laser He-Ne sull'induzione fibroplastica del pene ha avuto un effetto locale e generale sotto forma di un aumento della concentrazione di cortisolo e testosterone nel sangue.

E l'effetto migliore è stato osservato con l'uso consecutivo della radiazione laser con una lunghezza d'onda di e nm. Il maggior numero di lavori è dedicato alla riflessoterapia laser LRT in urologia e, soprattutto, in andrologia.

Attraverso la puntura laser, i ricercatori hanno cercato di stimolare la spermatogenesi, migliorare la funzione copulatoria, arrestare la disuria nella cistagia, l'analgesia nel primo periodo postoperatorio. Ci sono rapporti sull'uso della terapia laser nel trattamento della tubercolosi del sistema genito-urinario. Sono stati sviluppati vari metodi di terapia laser: irradiazione esterna o percutaneaimpatto sui punti di agopuntura, irradiazione intracavitaria, laser intravascolare del sangue HLOC.

Recentemente, sempre più sostenitori hanno anche acquisito l'irradiazione laser percutanea sopraventricolare del sangue. Se il processo patologico è localizzato negli strati superficiali della pelle o della membrana mucosa, allora l'effetto di NLLI è laser prostatite cronica direttamente su di esso. In questo caso, i laser a matrice pulsata possono essere utilizzati per catturare una vasta area di influenza con una densità di potenza di radiazione uniformemente distribuita.