L' A N T R O  D E L L A  S I B I L L A

 

Promozione dell'intercultura e della differenza di genere

chi

cosa

 servizi

culture comparate

ritratti di donne

corsi di formazione

collaborazioni

progetti

links

news

 

 

C u r r i c u l u m

 CHI page CHI pubblicazioni

Maria Antonietta Pappalardo

nata a Solofra (AV) il 14-8-1942

residente in Traversa Cuma I, 66  80070  BACOLI (Napoli)

codice fiscale PPPMNT42M54I805Z

Tel. 081.8040024

Cell. 333.48 30 775

e-mail:  ma.pappalardo@virgilio.it

 

Titoli di studio

1960  laurea in Lingue e Letterature straniere (inglese, persiano, arabo) c/c Istituto Universitario Orientale di Napoli.

1972  abilitazione all’insegnamento di italiano, latino, storia, educazione civica e geografia nella scuola secondaria di 1° grado.

1973  abilitazione all’insegnamento della Lingua e Letteratura Inglese nella scuola secondaria di 2° grado.

1985  inserimento al posto 344 nella graduatoria di merito del Concorso a preside di scuola media  indetto con DM 23/5/1983.

 2001  corso di webmaster presso il Centro Regionale di Formazione professionale "Demosoft", Bacoli (Napoli) con il prof. Vincenzo Esposito.

Titoli di servizio scolastico

Anni di ruolo: n. 22 anni dall’a. s. 1964-65 all’a. s. 1995-96, di cui:

     n. 11 anni come docente d’inglese nella Scuola Secondaria  Superiore (di Napoli);

    n. 11 anni come preside nella Scuola Media di Livorno “Leonardo da Vinci”.

Anni non di ruolo:  n.10 anni dall’a.s.1964-65 all’a.s.1973-74 nella scuola secondaria di 1° e 2° grado. 

Anni di nomina come Commissaria d’inglese per gli esami di maturità: n. 7 anni (tutti in trasferta).

Anni di nomina come Presidente degli esami di licenza media:  n.10 anni nelle scuole medie di Livorno.                                         

 

Competenze informatiche e telematiche

 

Competenze informatiche

Sistemi Operativi: Windows 1998, Windows 2000

Applicativi Informatici: pacchetto Microsoft Office: Word, Excel, Access, PowerPoint, CorelDraw e Corel PhotoPaint  

 

Competenze telematiche                                                                                      

Gestione Posta elettronica

Grafica: uso di scanner e strumenti di ritocco; formati file delle immagini; creazione di elementi grafici e di banner; Adobe Photoshop.

Reti telematiche: LAN/WAN; TCP/IP; Tecnologie client/server; Protocolli Internet.

Linguaggi per il web: HTML, DHTML, JAVASCRIPT

Progettazione, realizzazione, pubblicazione e gestione di siti web.

Elementi di marketing e vendita on line

Software: Microsoft Front Page 2000, Macromedia Dreamweaver, F. P. Swish, Macromedia Flash 5.   

 

Incarichi istituzionali  

 

Consiliatura 1990-1995

  eletta Consigliera nella Provincia di Livorno; 

  nominata  membro della Commissione consiliare che si occupa di bilancio, formazione, progetti europei.

  eletta Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di LI.  

 

Consiliatura 1995-1999

  rieletta Consigliera nella Provincia di Livorno; 

  nominata membro della Commissione consiliare che si occupa di politiche economiche locali e comunitarie.

  rieletta Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di LI.  

 

Consiliatura 1999-2004

  rieletta per la terza legislatura Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Livorno.

Settembre 2000: Inviate al Presidente della Provincia di Livorno le  dimissioni dagli incarichi istituzionali per

 motivi personali (trasferimento in Campania).

                                           

Incarico professionale dalla Regione Toscana

Gennaio-Agosto 2000: nominata dall’Assessorato alla Cultura della  Regione Toscana Responsabile scientifica del “Campus sulle culture delle donne”,  realizzato nei mesi di luglio e agosto 2000 in cinque province della Toscana nell’ambito del Progetto Regionale Interculturale  “Porto Franco. Toscana, terra dei popoli e delle culture”, coordinato da Lanfranco Binni.

 

Titoli professionali

Come progettista / coordinatrice di iniziative socio-culturali e 

di corsi di aggiornamento

1.   1990-91, Corso di aggiornamento “Programmazione educativa del collegio dei docenti e del consiglio di classe”, in collaborazione con il Provveditorato agli Studi di Livorno.

2.  1991-1992, Progetto biennale “Orientamento scolastico e professionale a dimensione formativa” in collaborazione con il Provveditorato agli Studi di Livorno.

3.  1991, all’interno del “Progetto Giovani 1993” del Ministero alla Pubblica Istruzione: “Orientamento scolastico formativo e specificità femminili con moduli di aggiornamento svolti a Livorno e a Piombino e indirizzati agli insegnanti di scuola secondaria inferiore e superiore.

4.  1990-1991-1992, Progetto triennale per le scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Livorno “Donne a scuola. Una didattica al femminilecon Relazioni introduttive, formazione di Gruppi di lavoro per 70 ore su Storia, Scienza, Letteratura, Teatro, Orientamento, in collaborazione con il “Centro per la ricerca e la sperimentazione educativa” (CISEM) di Milano. Monte ore complessivo: 100 ore.

5.  1992, Concorso nazionale indetto dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia di Livorno “La donna e i suoi mondi, le nuvole, la terra” per le sezioni di poesia, prosa e grafica. Giuria: Maria Antonietta Pappalardo, Francesca Duranti, Fiorella Chiappi, Nicla Capua, Eleonora Chiti, Roberta Baiano.

6.  1992, “Mostra dell’imprenditoria femminile”, 20 stands nei settori dell’artigianato, dell’industria, dell’agricoltura, del commercio, dei servizi, del cooperativismo e dell’informazione sulle pari opportunità, allestita presso i Bottini dell’Olio, Livorno, dal 20 febbraio al 17 marzo.

7.  1992, 27 febbraio, Livorno, Convegno Una formazione professionale Donna per entrare in Europa in collaborazione con l’ISFOL di Roma, il CISEM di Milano, Cooperativa Lenove di Bologna e il Centro Retravailler di Livorno.

8.  1992, 3 marzo, Livorno, Convegno “Contenuti e forme della rappresentanza femminile, con la partecipazione di Iginio Marianelli, Anna Maria Biricotti, Laura Cima, Maria Grazia Alberelli, Gabriella Poma, Edda Fagni, Silvano Labriola, Mariella Gramaglia, Ettorina Borroni.

9.  1992, 11 marzo, Livorno, Convegno “Perché le immigrate non sono visibili?” in collaborazione con le Associazioni  W.I.L.F. (Lega internazionale delle Donne per la Pace e la Libertà) di Roma, “Libere Insieme” di Roma e Centro Mondialità e Sviluppo Reciproco di Firenze.

10. 1992, 13 marzo, Livorno, Convegno “La donna e lo sport: differenze, ruoli, tendenze in collaborazione con il CONI, la Federazione Italiana Calcio femminile e la UISP.

11. 1992-93, Aggiornamento “Evoluzione del concetto di valutazione nella pedagogia moderna per docenti di scuola media, elementare e materna in collaborazione con il Provveditorato agli Studi di Livorno.

12. 1993-94, Progetto biennale di Ricerca/Azione per dirigenti e insegnanti del territorio livornese “Continuità educativa materna, elementare e media , in collaborazione con il Provveditorato agli Studi di Livorno e il Comune di Livorno.

13. 1993-95, Progetto triennale n.1 N.O.W. (New opportunities for women) della Comunità Europea “Incubatore per le imprese femminili”, coordinato dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia di Livorno. Al termine del primo anno del Progetto è stato organizzato con risorse infrastrutturali, materiali e umane l’incubatore per dieci imprese e venti idee di imprese femminili.

14. 1993-1994, in collaborazione con la Commissione Nazionale per le Pari Opportunità e l’Università di Bologna, Progetto biennale per le scuole materne ed elementari del territorio provinciale “Il gioco della differenzacon Relazioni (Simonetta Ulivieri, Franco Corchia, Fiorella Chiappi, Emma Baeri, Giovanna Zitiello, Rita Ludovico, Giorgia Salatiello), e con n.2 Laboratori pedagogico-didattici (50 ore ciascuno)indirizzati a 40 insegnanti su Corporeità (coordinato da Fiorella Chiappi) e Fiaba (coordinato da Maria Antonietta Pappalardo). Nel giugno 1994 Mostra finale dei lavori delle scuole e premiazione con sussidi didattici multimediali e libri sulla cultura della differenza.

15. 1993, 6 marzo, Livorno, Convegno Codice Madre. Il parto per mettere a confronto le modalità che alcuni ospedali toscani sperimentano per rendere “il generare” sereno, naturale e rispettoso dei bisogni femminili.

16. 1994, 11 ottobre, Forum economico della Provincia di Livorno “Il lavoro delle donne” in collaborazione con il Consiglio regionale della Toscana, le organizzazioni economiche, i sindacati e le associazioni femminili del territorio.

17. 1995-96, in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione e il Provveditorato agli Studi di Livorno, “Progetto per la prevenzione della dispersione scolastica con la partecipazione di 20 scuole secondarie medie e superiori.

18. 1995-97, Progetto triennale n.2 N.O.W. (New opportunities for women) della Comunità Europea Incubator and business grouth network”, coordinato dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia di Livorno. L’incubatore creato con il primo progetto Now ha continuato a funzionare e 20 imprese di donne hanno ricevuto 20 milioni ciascuna per accompagnare il processo di autonomia imprenditoriale.

19. 1995-1996-1997, in collaborazione con la Società Italiana delle Storiche Progetto triennale “Altri sguardi sulla storia. Percorso di Storia delle donne dall’età greca all’età contemporanea” indirizzato a dirigenti e insegnanti della provincia di Livorno, con Relazioni introduttive, realizzazione di tre Laboratori  pedagogico-didattici (70 ore ciascuno) su L’identità di genere”, La cittadinanza di genere e “55 ritratti di donne dall’età greca all’età contemporanea”. Tale progetto è stato segnalato dal Ministero della Pubblica Istruzione alla Comunità Europea tra i sei migliori Progetti culturali dell’Italia. Al termine del progetto, Mostra dei lavori delle scuole partecipanti e Mostra biografica/iconografica dei 55 personaggi storici analizzati. Le esperte intervenute nei tre anni sono: Elena Giannarelli, Graziella Bonansea, Chiara Frugoni, Dinora Corsi, Anna Scattigno, Angela Groppi, Giovanna Fiume, Mirella Scardozzi, Maura Palazzi, Patrizia Gabrielli, Genoveffa Palombo, Maria Bacchi, M.Teresa Sega, Emma Baeri, Simonetta Ulivieri, Milka Ventura, Giuliana Lanata, Gabriella Bonacchi.

20.  Maggio 1996, Progetto Il teatro delle donne”, ciclo di incontri/performance con Cristina Chelli, Lucia Poli, Lina Prosa e Silvia Guidi, in collaborazione con l’Associazione Il teatro delle donne di Firenze.

21. 12-13-14 Dicembre 1996, in collaborazione con COOP Toscana-Lazio e l’Istituto per la diffusione della cultura scientifica (IDIS) di Napoli, Convegno Nazionale presso Hotel Palazzo a Livorno “Scienza, ambiente, tecnologia: legami di genere”, con tre gruppi di lavoro pomeridiani e l’allestimento della Mostra “L’altra metà della scienza” promossa dall’Unione Europea. Partecipano: Melania Cavelli, Elisabetta Donini, Lea Battistoni, Luigi Amodio, Mara Baronti, Maria Concetta Zoppi, Adele Pesce, Alida Castelli, Tiziana Luciani.

22. 1997-98, in collaborazione con l’Ass. Ippogrifo di Livorno, Orientamento come processo, Progetto di orientamento con moduli di 24 h realizzato in 10 classi delle scuole medie e superiori della provincia livornese.

23. Marzo 1997, Livorno, Ciclo di seminari Il divino femminile nell’ebraismo e nel cristianesimo in collaborazione con le Università di Torino e di Genova.

24. 1998, 8 marzo-10 aprile, Livorno, Allestimento della Mostra “Tina Modotti. Gli anni luminosi della fotografa rivoluzionaria in collaborazione con l’Associazione Cinemazero di Pordenone. Introduzione (M. Antonietta Pappalardo e Associazione Duse di Livorno) e dibattito pomeridiano. Ogni sabato presso la Mostra visione del film interpretato dalla Modotti  “The Tiger’s coat” (1923).

25. 1998-99, Progetto annuale “Racconto come dono, lettura come piacere. Educazione alla lettura, all’immagine e alla letteratura di genere”, indirizzato a donne adulte del territorio provinciale, con Relazioni introduttive, n.2 Laboratori su Intreccio tra parola e immagine (coordinato da Eleonora Chiti) e Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza (coordinato da M. Antonietta Pappalardo). Partecipano: Beatrice Solinas Donghi, Paola Stefanini, Anna Santoro, Donatella Bisutti, Rita Valentino Merletti, Carla Rocchi, Michela Carlotti.

26. 1998-99, in collaborazione con il Provveditorato agli Studi, con A.N.P.I., A.N.P.P.I.A. e A.N.E.I. di Livorno, con l’Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza di Torino, con le Università di Firenze e Roma, Corso di aggiornamento annuale “Resistere al femminile. La partecipazione delle donne alla lotta di Liberazione in Italia, in Toscana e nella provincia di Livorno”, indirizzata alla Scuola Secondaria di primo e secondo grado (20 ore complessive). Partecipano: Maria Antonietta Selvaggio, Emilia Tagliatatela, Katia Sonetti, Laboratorio Immagine Donna di Firenze, Ersilia Perona, Anna Gasco, Simonetta Soldani, Gigliola Dinucci, Tiziana Luciani e Tiziana Noce.

27. 1998, Progetto “Premio Demetra Provincia di Livorno”, Concorso letterario nazionale con premio di 2 milioni e una statuina in bronzo raffigurante Demetra per ciascuna delle tre Sezioni previste: 1. tesi di laurea sulla condizione femminile; 2. biografia/autobiografia di donne della Toscana; 3. sceneggiatura per teatro, cinema o TV. La sottoscritta, oltre a programmare e coordinare tutto il Progetto, ha svolto il ruolo di Presidente di Giuria, formata da: Maria Giovanna Alari, Cristina Chelli, Lidia Menapace, Maura Palazzi, Emanuela Piovano e Simonetta Ulivieri. La prima parte della giornata di premiazione è stata dedicata ad Anna Franchi, letterata e giornalista livornese del primo novecento, sulla quale ha svolto una ricerca un gruppo di lavoro coordinato da M. A. Pappalardo.

28. 23 Marzo 1999, Livorno, Convegno interculturale  Donne d’Algeri per la democrazia con Khalida Messaoudi. Proiezione del film di Pia Ranzato “Donne d’Algeri: la voglia di vivere, il coraggio di resistere".

29. 1999, 7 marzo-4 aprile, Livorno, Mostra “Eleonora Duse. Una vita per l’arte in collaborazione con il Museo Civico di Asolo, la Biblioteca Burcardo di Roma e l’Associazione Duse Arti e Spettacolo di Livorno.

30. 2000, Progetto interculturale di letteratura di genere, Donne ‘nuove’ di Primo Novecento”, ciclo di cinque incontri-eventi dedicati a Sibilla Aleramo, Emma, Karen Blixen, Maria Messina, Colette, in collaborazione con la Società Italiana delle Letterate, con Progetto Porto Franco (Regione Toscana) e l’Ass. Duse di Livorno.

31. 1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997 in collaborazione con l’Assessorato alla Formazione Professionale della Provincia di Livorno, progettazione e coordinamento dei Corsi di F.P. “Operatrice di parità di 100 ore ciascuno, indirizzati alle donne occupate nel pubblico impiego e/o membri delle Commissioni di parità di comuni, provincia e regione.  

32.   Giugno-Settembre 2002, Napoli. In qualità di coordinatrice del Laboratorio Interculturale "L'Antro della Sibilla", ha collaborato con l'Associazione "ArciMovie" alla progettazione della Rassegna Cinematografica "Specchio delle mie brame. Itinerario Donna nel cinema italiano". Il progetto prevede, oltre la proiezione di dieci film della corrente stagione, la presenza di registe (come Cristina Comencini, Nina Di Majo, Francesca Comencini) e di attrici (come Virna Lisa, Licia Miglietta, Iaia Forte, Valeria Golino).

 

Come docente e/o relatrice in iniziative di formazione  

1.  27 aprile 1992, Montecatini, IRRSAE Toscana e Provveditorato agli Studi di Pistoia, “Tecnologie didattiche per l’integrazione”. Relazione.

2.  18-19 maggio 1992, Provincia e Provveditorato agli Studi di Pisa, presso I.T.C. “A. Pesenti” di Cascina, “Le pari opportunità nell’educazione Corso per personale direttivo/docente. Relazione.

3.  14 dicembre 1992, Milano, Centro di ricerca e di sperimentazione educativa (CISEM), “La presenza femminile nell’istruzione”. Comunicazione.

4.  2 maggio 1994, Centro di ricerca e di sperimentazione educativa (CISEM), “Pari opportunità nell’istruzione”. Comunicazione.

5.  Novembre 1994, Cecina, Provveditorato agli Studi e Istituto Professionale “Marco Polo”di Cecina, Progetto Giovani, Modulo Violenza sessuale contro le donne”. Relazioni e coordinamento delle 6 ore programmate.

6.   Marzo1995, Progetto Europeo ARION, Moduli n.3 su “Pari Opportunità nell’istruzione” e Modulo n.1 “La programmazione di un organismo di parità” rivolti ad operatori scolastici ed istituzionali provenienti da vari paesi della Comunità europea. Accoglienza, relazione e visione dei lavori svolti dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia di Livorno.

7.  11 Aprile 1995, Pisa, CGIL Regionale Toscana e Proteo Sapere Toscana, Progetto Ripensare la scuola media: atto secondo”. Relazione “Strategie formative nella Scuola Media”.

8.  3 novembre-15 dicembre 1995, Provincia di Pisa e Provveditorato agli Studi, Progetto “Identità di genere nella progettazione dell’azione educativa”. Relazione e coordinamento di quattro Gruppi di lavoro (Programmazione, Storia, Mito, Fiaba,) per  20 ore.

9.  11-20 marzo 1996, Provincia di Pisa e Provveditorato agli Studi, Progetto Sensibilizzazione sulle pari opportunità e realizzazione di azioni positive”. Relazione “Una metodologia per la valorizzazione della donna nella didattica”.

10. 18 marzo 1996, Università di Firenze, n. 2 lezioni agli studenti universitari della Facoltà di Pedagogia su L’importanza del simbolico nel processo di costruzione dell’identità della bambina e del bambino”.

11. Ottobre 1996, Mantova, Forum Internazionale “Donne e pacificazione nella ex-Jugoslavia” coordinato dal Gruppo 7 di Mantova. Partecipazione organizzativa e finanziaria della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Livorno alla realizzazione dell’iniziativa. Relazione.

12. 16 Novembre 1996, Comune di Piombino, Convegno indirizzato a insegnanti e studenti della Scuola Superiore,“Dalla parità come uguaglianza alla valorizzazione della differenza”. Relazione.

13. 17-21 Ottobre 1996, Provveditorato agli Studi di Caserta, Corso per dirigenti e insegnanti, “Identità di genere”. Relazione “Il femminile nella fiaba e nel mito e coordinamento di 5 gruppi di lavoro per complessive 8 ore.

14. 1996-97, “L’impresa di esser donna”, Progetto interculturale della Regione Toscana N.O.W. IMPRESART a favore della imprenditoria delle donne immigrate nelle province di Livorno, Pisa, Siena e Pistoia, coordinato dal COSPE. Partecipazione al Gruppo di Progetto Interprovinciale. Relazioni n.3 durante tre incontri pubblici di verifica del progetto.

15.  Dal 29-1-1997 al 25-2-1997, Pisa, Direzione Didattica VIII Circolo, Progetto “Le cose, il tempo,  la natura, il sé e l’altro con particolare riferimento alle pari opportunità”. Relazioni e coordinamento dei 2 gruppi di lavoro su Il Sé e “L’Altro” per 20 ore complessive.

16. Febbraio 1997, Livorno, GEPI-FOPRI (Consorzio per la formazione e riqualificazione professionale) di Roma, Settimana dell’orientamento e del lavoro”. Relazione: “Strumenti e  servizi per  l’imprenditoria giovanile, con particolare riferimento a quella femminile”.

17. Novembre-dicembre 1997, Pisa, Provveditorato agli Studi e Commissione Pari Opportunità della Provincia di Pisa, Corso di Aggiornamento di n.15 ore “Le pari opportunità nella scuola che cambia: educazione alla cittadinanza e comunicazione orientativa”, indirizzato al personale direttivo e docente di tutte le scuole della provincia. Relazioni e coordinamento di tre (su sei) gruppi di lavoro: Cittadinanza politica, Cittadinanza storica, Cittadinanza sociale.

18. A.S. 1997-98, Grosseto, Provincia e Provveditorato di Grosseto, all’interno del Progetto “Declinare al femminile il sapere nella scuola” affidamento del Laboratorio Donne e scienza” per 36 ore.

19. 9 e 16 febbraio 1998, Livorno, “Reggiseno di ottone e spostamento ad est”, Modulo di 6 ore all’interno del Corso di orientamento alle Pari Opportunità per donne adulte, organizzato dall’Associazione “Ippogrifo”. Il modulo è una rielaborazione personale della strumentazione formativa indicata da Clarissa Pinkola Estés in “Donne che corrono con i lupi” (1993).

20.  22-28 Giugno 1998, Siena, Progetto Europeo Università Estiva delle Donne Immigrate a cura del COSPE. Partecipazione al campus di 5 giorni come esperta di orientamento al lavoro, mainstreaming ed empowerment delle politiche femminili.

21. 23-29 Agosto 1998, Certosa di Pontignano (Siena), Scuola Estiva della Storia delle Donne coordinata dall’Università di Siena e dalla Società Italiana delle Storiche, Corso postuniversitario su “Solitudini”.  Relazione finale del Lavoro di gruppo “Ambito filosofico. Hannah Arendt e Maria Zambrano”

22. 22-23 febbraio 1999, S. Giorgio a Cremano (NA), Progetto Europeo Socrates, Misure complementari, “La scuola per l’Europa indirizzato a dirigenti, insegnanti, studenti e genitori, a cura dell’Associazione “Idea” e del Centro Territoriale. Due relazioni e relativa conduzione del dibattito. La relazione del 22 Cittadine d’Europaè rivolta a studenti e genitori. La relazione del 23 “Le pari opportunità nei programmi europei per la formazione della gioventùè rivolta a dirigenti e insegnanti.

23. A.S.1998-99, Ponsacco (Pisa), “Biancaneve non abita più qui”, in collaborazione con il Provveditorato agli Studi di Pisa e l’VIII Circolo di Ponsacco, Progetto di Ricerca/Azione nella Scuola dell’infanzia per costruire identità maschili e femminili lontane dagli stereotipi. Progetto, relazioni e coordinamento di 3 Sottoprogetti (nei settori: Corpo-Movimento, Discorsi-Stereotipi e, Spazio maschile-Spazio femminile).Partecipazione dei genitori prevista in tutte le fasi del progetto. Durata: 5 mesi. Mostra finale dei lavori delle insegnanti e delle classi con verifica del progetto.

24. Dall’8-10-1999 al 19-10-1999, CGIL e Proteo Fare Sapere di Livorno, Corso di formazione per docenti di scuola secondaria in preparazione del Maxi-Concorso 1999-2000 GU 13 Aprile 1999. Moduli di docenza svolti: Programmazione, Curricolo, Programma, Valutazione.

25. 1998-99, AICCRE, Federazione Regionale Toscana, Progetto/Ricerca “La presenza delle donne nelle assemblee elettive”.  N.2 relazioni in due momenti pubblici del 1998 e del 1999.

26. A.S. 1999-2000, Ponsacco, Provveditorato agli Studi di Pisa e Scuole dell’Infanzia di Ponsacco, Progetto di Aggiornamento/Ricerca/Azione Educazione alla differenza sessuale. Il mio corpo, il corpo dell’altro, articolato in quattro moduli (Oplà, sono nel mondo; Maschi e femmine; Il mio corpo che cresce; Ho cinque sensi), con la partecipazione sistematica e attiva dei genitori. Durata: tutto l’anno scolastico. Incontri della sottoscritta con insegnanti: n.9; incontri con insegnanti e genitori: n.4. Mostra finale dei lavori delle insegnanti, delle classi e dei genitori; verifica finale.

27. A.S. 2000-2001, Pisa, Casa della donna di Pisa, Provveditorato agli Studi Di Pisa, Scuole dell’infanzia, elementari e media inferiore, Progetto di Aggiornamento L’autonomia scolastica  e i saperi delle donne”. Svolti due moduli di sei ore su “I saperi delle donneIl genere nell’approccio interculturale”.

28.  2002-2003, Progetto Europeo “EQUAL – ESSERCI”, coordinato dall’Associazione ARCIDONNA di Palermo, in partneriato con  l’Associazione S.E.L.F. per la Campania, con la quale svolge attività di docenza presso le scuole superiori di Napoli e provincia.

29.  27 Novembre 2002, Napoli. In qualità di relatrice, ha presentato (con collegamento ad Internet) il proprio sito web sulle Culture comparate  www.antrodellasibilla.it Promozione dell'Intercultura e della differenza di genere  al Convegno "Pace e / è intercultura. Saperi e pratiche politiche delle donne", promosso dal Comune di Napoli e dalle Associazioni S.E.L.F. e ArciDonna.

30. Dicembre 2004, Arzano (Napoli). In qualità di relatrice ha partecipato al Progetto "Specchi del tempo. La riflessione culturale e politica delle donne e i problemi della contemporaneità" promosso dal Comune di Arzano e dall'Associazione S.E.L.F. Ha svolto la relazione "Donne e intercultura".

31. Febbraio 2005, Arzano (Napoli). In qualità di relatrice ha partecipato al Progetto "Specchi del tempo. La riflessione culturale e politica delle donne e i problemi della contemporaneità" promosso dal Comune di Arzano e dall'Associazione S.E.L.F. Ha svolto la relazione "Donne e cittadinanza".

32. Gennaio-febbraio 2006, Secondigliano (Napoli). In qualità di formatrice ha partecipato al Progetto "Le fiabe delle donne" promosso dall' Arcidonna di Napoli presso la scuola media di Secondigliano.

    Come docente e progettista di Corsi di Formazione professionale  

1.  Maggio 1999, Corso di F.P. della Provincia di Grosseto, Follonica, “Operatrice di Sportello Donna” (bando vinto dall’Associazione CORA Onlus, Centro Nazionale di Orientamento Retravailler, 50 ore). Docenza per ore n. 25. 

2.  Ottobre 1999. Corso di F.P. della Provincia di Grosseto, Follonica, “Il genere nel lavoro di gruppo” (bando vinto dall’Associazione CORA Onlus, Centro Nazionale di Orientamento Retravailler, 50 ore). Docenza per ore n.25.

3.  Novembre 1999. Corso di F.P. della Provincia di Grosseto, Massa Marittima, “Processi di mainstreaming e di empowerment” (bando vinto dall’Associazione CORA Onlus, Centro Nazionale di Orientamento Retravailler, 50 ore). Docenza per ore n.25.

4.  Gennaio 2000, Corso di F. P. della Provincia di Grosseto, Follonica, “Organizzazione di uno Sportello Donna a livello comunale”(Associazione CORA Onlus, Centro Nazionale di Orientamento Retravailler, 50 ore). Docenza per ore n.25.

5.  Febbraio 2000, Corso di F. P. della Provincia di Grosseto, Follonica, “Organizzazione del lavoro negli organismi di parità” (Associazione CORA Onlus, Centro Nazionale di Orientamento Retravailler, 50 ore). Docenza per ore n.25.

6.  Febbraio 2000, Progetto Europeo “PATHS”, POM 940029/1/3 Asse 4, Azioni pilota di transizione al lavoro delle donne nelle regioni italiane del Centro-Nord. Modelli e sperimentazioni. Nella Regione Toscana: 600 ore.
Obiettivo: formare una nuova figura professionale “Agente dello sviluppo per le nuove politiche dell’impiego”.
Docenza per il Modulo di 8 ore“Dalle parole 'empowerment' e 'mainstreaming' all’azione”.

7.  Febbraio 2002. Progettazione del Corso di qualifica "Operatore della comunicazione audiovisiva" (600 ore), su commissione dell'Arci Movie di Napoli.

8.  Marzo 2002, Progetto "Veronica" (40 ore), Percorso formativo finalizzato all'orientamento al lavoro, Fondo Sociale Europeo Misura 6 Azione 6.1, promosso dal Centro Territoriale Permanente "Bovio-Colletta" di Napoli e affidato all'Associazione "S.E.L.F." (Società di esperte nei linguaggi della formazione), Napoli. Docenza per il Modulo di 12 ore "Strumenti di ricerca attiva del lavoro per l'orientamento di genere".

9.   Novembre-Dicembre 2002, Corso di formazione per la Commissione Pari Opportunità del Comune di Arzano (Napoli) "Costituzione di uno Sportello Donna"(14 ore), promosso dall'Assessorato alle Attività produttive e Pari Opportunità del Comune e realizzato dall'Associazione S.E.L.F. (Società di esperte nei linguaggi della formazione). Docenza per due Moduli: "Politiche del lavoro e pari opportunità" e "Costituzione e funzionamento di uno Sportello Donna".

10. Ottobre-Novembre 2002, Progettazione - con incarico del Centro di Formazione professionale IEM IN PROGRESS di Napoli - del Progetto di azione positiva ai sensi dell'art.2 della Legge 10 aprile 1991, n.125 dal titolo "Progetto integrato "E.V.A. CENTER (Empowerment, Valorization, Agreement). Percorso integrato di sensibilizzazione, formazione e animazione socio-istituzionale per la realizzazione di un centro di orientamento alle pari opportunità e di sostegno alle strategie di mainstreaming nella programmazione dello sviluppo della zona baianese e del vallo di Lauro in Irpinia".

11. Anno scolastico 2003-2004, Aversa (Caserta). Presso il Liceo artistico statale di Aversa ha partecipato al Progetto Fondo Sociale Europeo 2000-2006 Misura 7.1b Percorso A "La scuola dello sviluppo". Titolo del Corso di formazione in servizio sulle pari opportunità: "Le opportunità nascoste". Svolti n.2 Moduli dal titolo "Il genere nella narrazione" e "Il genere nei saperi" per complessive ore n.20.

12. Anno scolastico 2004-2005, Santa Maria Capua Vetere (Caserta). Presso la Sede staccata del Liceo artistico statale di Aversa ha partecipato al Progetto Fondo Sociale Europeo 2000-2006 Misura 7.1b Percorso A "La scuola dello sviluppo". Titolo del Corso di formazione in servizio sulle pari opportunità: "Le opportunità nascoste". Svolti n.2 Moduli dal titolo "Il genere nella narrazione" e "Il genere nei saperi" per complessive ore n.20.

13. Marzo-Aprile-Maggio 2006, Ponticelli-Napoli. In qualità di formatrice ha partecipato al Progetto Fondo Sociale Europeo dal titolo "Il cinema quale strumento di integrazione sociale e culturale degli adulti" progettato dalle Associazioni Ares e ArciMovie. Ha svolto n.3 Moduli dal titolo "Pari opportunità", "Cittadinanza attiva" e "Storia del cinema" per complessive ore n.15.

 

Associazionismo

E' socia di:

    Società Italiana delle Storiche

    Associazione "Emergency" di Gino Strada

   Associazione "L.A.V." a favore degli animali

     Associazione S.E.L.F. (Società di esperte nei linguaggi della formazione)

     Associazione ARCIDONNA di Napoli

 

 CHI page CHI, pubblicazion

Aggiornato: 20 - 12 - 2009

webmaster ma.pappalardo

 

 home cosa

L'Antro della Sibilla, Trav. Cuma I, 66  80070  Bacoli (Napoli)

ma.pappalardo@virgilio.it

© Copyright 2002 Tutti i diritti riservati